I laboratori Tecnolab consentono di effettuare test vibrazione specifiche e dettagliate e prove in nebbia salina, nel rispetto delle norme più importanti di Marcatura CE, tra cui Uni EN 9227 e Cei en 60069 per le apparecchiature elettroniche: le nostre professionali prove in nebbia salina, prevedono inoltre prove di invecchiamento su pietre naturali per testare il grado di corrosività di macchinari industriali e prodotti delle industrie da immettere nel mercato.

Le nostre prove in nebbia salina, risultano essenziali per testare la resistenza a vari agenti esterni di tantissimi macchinari e prodotti delle industrie: ci rivolgiamo alle industrie meccaniche, elettroniche e che si occupano di dispositivi elettromagnetici. Le nostre prove in nebbia salina, risultano essenziali per valutare la sicurezza di macchinari e prodotti e la Tecnolab esegue scrupolosamente tutte le verifiche del caso, compresi test di Compatibilità elettromagnetica.

Grazie ad uno staff qualificato ed estremamente professionale eseguiamo con scrupolo tutte le prove in nebbia salina, necessarie per verificare la sicurezza dei macchinari in ambito industriale, elettrodomestici e rubinetteria, prodotti che prima della distribuzione ai rivenditori e ala rete vendita hanno bisogno di essere testati. Effettuiamo prove in nebbia salina, con analisi con microscopio a scansione per verificarne ogni minima imperfezione o problematica.

Grazie alle nostre tecniche all’avanguardia per le prove in nebbia salina,, possiamo effettuare analisi scrupolose e dettagliate attraverso la visualizzazione di strutture microscopiche con un’analisi puntuale fino a 300mila ingrandimenti. Queste prove in nebbia salina, sono fondamentali per provare la sicurezza di macchinari e prodotti e soprattutto per verificarne il livello di usura e di resistenza alle

Prove in nebbia salina

Resistenza alla corrosione in soluzione salina neutra ed acetica
Si possono effettuare test secondo:
  • UNI EN 9227 “Prove di corrosione in atmosfere artificiali - Prove in nebbia salina”
  • UNI EN 248 “Rubinetteria sanitaria - Specifiche generali per rivestimenti elettrolitici Ni-Cr”
  • UNI 10856 “Rubinetteria sanitaria Prove e limiti di accettazione dei rivestimenti organici”
  • ISO 4628-3 “Paints and varnishes - Evaluation of degradation of coatings - Designation of quantity and size of defects, and of intensity of uniform changes in appearance - Assessment of degree of rusting”ù
  • UNI EN ISO 1456 “Rivestimenti metallici ed altri rivestimenti inorganici – Rivestimenti elettrodepositati di nichel, nichel più cromo, rame più nichel e rame più nichel più cromo”
  • ASTM B 117 “Standard Practice for Operating Salt Spray (Fog) Apparatus” 
  • RTCA7DO 160 E “Environmental conditions and test procedures for airbone equipment - salt fog”
  • MIL-STD-202-G “Department of Defense - Test method standard - Electronic and electrical component parts”
  • CEI EN 60068-2-11 “Prove ambientali - Prove - Prova Ka: nebbia salina”
  • CEI EN 60068-2-52 “Prove ambientali - Prove - Prova Kb: nebbia salina, ciclica (soluzione di cloruro di sodio)”
  • UNI EN ISO 14147 “Metodi di prova per pietre naturali - Determinazione della resistenza all’invecchiamento mediante nebbia salina” 
  • UNI EN 1670 “Accessori per serramenti - Resistenza alla corrosione - Requisiti e metodi di prova”
Analisi dei risultati di prova secondo UNI EN ISO 10289 “Metodi per prove di corrosione su rivestimenti metallici e altri rivestimenti inorganici su substrato metallico - Valutazione di campioni e di manufatti sottoposti a prove di corrosione”
 
Analisi sulla dezincificazione secondo UNI EN ISO 6509 “Corrosione dei metalli e leghe metalliche - Determinazione della resistenza alla dezincificazione dell’ottone”
Analisi dello Stress Corrosion Cracking  secondo ISO 6957
 
“Copper alloys - Ammonia test for stress corrosion resistance”
 
Prova di resistenza a corrosione intergranulare secondo ASTM A262 “Standard practies for detecting susceptibility to intergranular attack in austenitic stainless steels”