Prove di vibrazione

prove vibrazione

introduzione alle prove di vibrazione

1

Durante il proprio ciclo di vita, molti prodotti sono soggetti ad una vasta tipologia di sollecitazioni meccaniche, quali vibrazioni, cadute, urti dovuti, tra gli altri, a maneggio incauto, trasporto, condizioni operative di funzionamento in ambienti vibranti. Tali fenomeni sono tanto frequenti quanto pericolosi, oltre ad essere in grado di provocare un guasto immediato dei componenti, o di innescare danni latenti che si rendono visibili soltanto dopo un uso continuativo, riducendo la vita di un prodotto.

L’esecuzione della prova ambientale di vibrazione consiste nella simulazione precisa e ripetibile delle condizioni di utilizzo di un dato campione nel suo reale ambiente di impiego, lo scopo è quello di definire il comportamento dinamico di un dato campione e individuare qualsiasi debolezza meccanica o degradazione rispetto alle prestazioni specificate.

I profili di una data prova possono provenire da normative specifiche oppure da profili che il Cliente desidera eseguire e, di base, contengono le seguenti informazioni:

  • Tipologia di test da effettuare (vibrazione sine, random, shock,…)
  • Ampiezze di vibrazione (accelerazioni, velocità spostamenti,..)
  • Campi di frequenza entro cui effettuare il test
  • Necessità o meno di effettuare il test su uno o su più assi
  • Necessità o meno di effettuare il test di vibrazione combinato con cicli termici
  • Necessità o meno di effettuare analisi vibrazionali durante i test (FFT, ricerca risonanze,..)

In base alle specifiche di prova richieste, Tecnolab del Lago Maggiore è in grado di eseguire:

  • PROVE SINUSOIDALI
  • PROVE RANDOM
  • PROVE COMBINATE (SINE ON RANDOM; RANDOM ON RANDOM; SINE & RANDOM-ON-RANDOM)
  • PROVE DI SHOCK (CLASSICO E SRS)
  • PROVE COMBINATE (VIBRAZIONI + TEMPERATURA + UMIDITA‘)

Indicazioni sulle normative comuni in ambito vibrazionale

1

Applicazioni ferroviarie:

Le tecnologie innovative basate sulla radiofrequenza e le microonde trovano anche applicazioni nel settore agroindustriale, dove la necessità di innovare i processi di produzione su larga scala sta diventando sempre più importante per garantire una agricoltura con sempre meno impatto sull’ambiente.

Alcuni esempi di applicazioni in questo settore sono:

  • Nuove modalità di asciugatura e / o cottura “rapide” con onde radio
  • Applicazioni a microonde per il processo di abbattimento batterico
  • Tracciabilità di prodotti della filiera agroalimentare mediante RFID

Apparati elettronici:

  • Norma di riferimento: CEI EN 60068-2-6
    Tipo di test: sine
    Range di frequenza: 5 ÷ 2000 Hz
    I parametri di prova dipendono dalle applicazioni specifiche
  • Norma di riferimento: CEI EN 60068-2-64
    Tipo di test: random
    Massimo range di frequenza utilizzato comunemente: 5 ÷ 2000 Hz
    I parametri di prova dipendono dalle applicazioni specifiche
  • Norma di riferimento: CEI EN 60068-2-27
    Tipo di test: shock
    Accelerazione: fra 1 e 100 g
    Shock per asse: almeno 3 urti per direzione
    I parametri di prova dipendono dalle applicazioni specifiche
Richiedi i servizi di
Tecnolab del Lago Maggiore Srl
Invia la tua richiesta adesso
CONTATTACI
1
contatta Tecnolab del Lago Maggiore Srl
+39 0323 586514
Via dell’Industria, 20
28924 – Verbania Fondotoce (VB)
info@tecnolab.name